Home » NFT Estimator – L’app per valutare gli NFT

NFT Estimator – L’app per valutare gli NFT

Anche se siamo all’inizio del 2022, il fenomeno degli NFT non cessa a diminuire e sempre più operatori privati e non stanno entrando in questo settore, sia con opere uniche e sia con delle vere e proprie collezioni ampie.
Ovviamente questo comporta da un lato l’aumento di opere digitali, gli NFT, e dall’altro anche un aumento di artisti o pseudo tali che pubblicano e droppano opere ogni minuto, rendendo difficile valutare in maniera oggettiva il relativo NFT.

 

E se si usasse un criterio oggettivo per valutare questi NFT, utilizzare qualche parametro oggettivo e dimostrabile matematicamente?

Questa è la domanda che l’autore dell’applicazione NFT Estimator (disponibile sull’Amazon App Store) si è fatta ed ha cercato di dare una risposta creando proprio un tool digitale, come l’applicazione stessa, affinché si potesse dare una risposta concreta alla fatidica domanda:
Quanto vale quell’NFT?

Non parliamo di un’applicazione complessa e che va a sostituire il critico d’arte, in quanto solo una figura di quel livello potrebbe valutare meglio l’opera in sé, ma questa applicazione elabora il dato in ingresso, dato dal solo prezzo dell’NFT e lo elabora in base a diversi parametri ed alla blockchain di riferimento.

Leggi:  The NFT Magazine: il primo magazine in NFT su Ethereum

Infatti la cosa interessante di questa applicazione è il fatto che è possibile utilizzare ben 7 blockchain differenti come Ethereum, EOS, Algorand, Binance Smart Chain, Tezos, Polygon, Solana, e grazie alla sua interfaccia semplificata, basta scegliere la relativa blockchain e poi inserire il prezzo dell’NFT.

NFT

 

Ma come funziona nella pratica questa applicazione?

Visto il suo funzionamento molto semplice, uno potrebbe domandarsi in base a cosa la stessa elabora il dato in output e come possiamo leggere anche dalla descrizione dell’applicazione stessa, questa basa il relativo calcolo sull’impatto ambientale del relativo NFT.
Non tutti, infatti, sono al corrente dell’impatto ambientale degli NFT che creano o comprano, ed è un fattore snobbato da molti, quasi trascurabile (cosa a mio avviso sbagliata), in quanto ogni NFT emette in maniera indiretta emissioni di CO2 nell’atmosfera.

Leggi:  È tempo di Black Friday 2021

Queste emissioni sono provocate dalla blockchain di riferimento in quanto gli NFT, che è uno smart contract che gira su quella o l’altra blockchain, devono essere salvati da qualche parte e quindi fino a quando quella relativa blockchain è in piedi, anche lo stesso NFT inquinerà, e continuerà ad inquinare tutte le volte che lo stesso passa da indirizzo ad indirizzo.

In questo caso l’applicazione fa una media delle transazioni base che devono essere effettuate che in genere sono 3, quella di creazione, quel del listing e quella dell’acquisto, quindi avendo un dato oggettivo, possiamo poi determinare l’emissione totale di queste transazioni e poi la stessa calcola quanto dovrebbe costare abbattere le relative emissioni, valore che sarà negativo per le blockchain che non hanno nessun sistema di abbattimento delle emissioni.

Non tutto è perduto perché ci sono diverse blockchain che sono carbon neutral, come ad esempio la blockchain di EOS, e quindi questo significa che qualsiasi transazione processata su queste blockchain, sono già coperte energeticamente e mitigate lato impatto ambientale.
Ed è così che alla fine immettendo il valore dell’NFT avremo un valore o negativo oppure positivo, che dipenderà molto dalla blockchain di riferimento, che come è possibile immaginare, Ethereum ha la maglia nera delle emissioni.

Leggi:  La differenza tra Token e Criptovalute

Questa applicazione permette di fatto a tutti, in quanto è gratuita, di conoscere il relativo prezzo ambientale di quell’NFT, indipendentemente da quanto costa o lo si è pagato, cercando di sensibilizzare l’utente su questo settore e sulle blockchain da considerare ed utilizzare, sia per chi compra che per chi vende, in quanto non vorrei avere nel mio wallet un NFT che inquinerà per sempre l’ambiente.

Alfredo è un Senior Android developer e blockchian specialist, nonchè autore dei più importanti libri a tema crypto e blockchain, come Mastering EOS, Mastering DeFi e Mastering NFT