Home » Intervista al fondatore di NFTHunter – Piattaforma marketing NFT gratuita

Intervista al fondatore di NFTHunter – Piattaforma marketing NFT gratuita

Continua la collaborazione con NFT Italia Network, turboNews e Hoken Tech ed oggi è la volta di un esperto del settore crypto e blockchain, che da poco ha lanciato una piattaforma per il marketing degli NFT in cui permette a tutti di condividere le proprie opere e farle conoscere ad un pubblico maggiore, permettendo anche un rating sul voto degli utenti, sia registrati che non, stiamo parlando di NFT Hunter e con noi c’è il suo fondatore Lorenzo.

turboNews Crypto

 

Benvenuto Lorenzo, raccontaci il tuo passato e cosa hai fatto in questi anni

Io sono entrato nel mondo delle crypto 10 anni fa con mining e trading e poi mi sono evoluto nella creazione dei token fungibili, mentre quest’anno sono entrato nel mondo degli NFT, e volevo creare una piattaforma per dare visibilità alle proprie opere, come varie piattaforme esistenti lato token.
Inoltre ho anche una vena artistica ed ho creato qualcosa di interessante come delle carte digitali relative a diverse città con codice QR, ma anche altre opere diverse e che spaziano anche a disegni e grafiche.

 

Ci puoi raccontare cosa è la piattaforma NFTHunter e da dove hai preso spunto?

È un’idea che deriva da altre piattaforme che usavo per i token fungibili ed in quel caso si otteneva una maggiore visibilità e quindi da quell’idea ho pensato bene di aprire questo portale ma rivolto al settore degli NFT anche perché un problema attuale riguarda il marketing delle opere in quanto non troviamo canali adeguati ma solo chat e gruppi dedicati che però non sempre sono sufficienti anche a capire la bontà dell’artista.

 

Parliamo di una piattaforma/sito tradizionale oppure di una dApp?

Il tutto è legato ad un CMS che è Joomla, tutto server sided, e non è collegata a nessuna blockchain, basta solo registrarsi con nome utente e password e poi l’autore carica i suoi lavori, una piccola descrizione ed anche il link del marketplace dove si trova l’opera.
Questo permette di avere una maggiore ramificazione in quanto si possono caricare file e link di qualsiasi natura, sia file video, immagini ed audio e qualsiasi marketplace e blockchain, e non dimentichiamo che il tutto è gratuito e c’è solo una parte premium per dare un boost alle visualizzazioni.

 

Leggi:  Il favoloso mondo degli NFT

Come funziona il sistema di approvazione degli NFT?

Il tutto è controllato in quanto chiunque potrebbe caricare qualsiasi immagine o link e questo sarebbe stato un problema, quindi ogni caricamento comporta un check da parte del team dove si analizza il tutto, dall’immagine ai link, alla descrizione ed inoltre apriamo e controlliamo i vari collegamenti per controllare effettivamente se quello che è caricato poi corrisponde alla realtà, link che può essere successivamente modificato e ci sarà una seconda verifica in quel caso.
Inoltre in caso di problemi contattiamo l’autore per avvisarlo di sistemare i vari problemi così da dare un supporto attivo agli autori, mentre per quanto riguarda l’aspetto interno della piattaforma, ci sono soprattutto video ed immagini ed non ancora audio, mentre le blockchain più gettonate sono legate ad Ethereum con OpenSea, Binance Smart Chain (BSC), anche la blockchain di EOS sta aumentando sulla nostra piattaforma.

 

NFT bolla sì o bolla no, quale è la tua visione in merito?

Io sono entrato di recente e secondo me gli NFT sono l’evoluzione dei token in quanto come allora ci fu il boom dei token fungibili e probabilmente la costruzione di un NFT è qualcosa di più tangibile ed inoltre ha anche un valore artistico perché lo può ammirare e sicuramente da soddisfazioni sia agli acquirenti che gli artisti, anche se a questo settore bisogna associare strumenti di controllo per la verifica degli NFT.

 

NFT – Immondizia digitale? Verità o finzione?

In questo settore io visto opere davvero straordinaria mentre altre sono davvero incomprensibili soprattutto lato prezzo a cui vengono venduti questi asset, e rimango davvero spiazzato dalla valutazione di quelle opere, inoltre questo settore ha comunque una parte inevitabile di prodotti ed NFT che non sono del tutto chiari ma creati solo per fare soldi.

 

Leggi:  The NFT Magazine: il primo magazine in NFT su Ethereum

Parliamo di costi, sul sito è possibile entrare in una visualizzazione premium, puoi condividere con noi quanto costa questo servizio?

Per quanto riguarda i prezzi, gli stessi sono legati al costo di vendita dell’NFT stesso e quindi la componente del prezzo dell’NFT stesso ed inoltre anche dal tempo, minimo una settimana e massimo un mese, ed il tutto è legato anche al fattore vendita in quanto se l’artista ha già un pubblico maggiore o è conosciuto con diverse opere vendute, è più facile anche valutare se avrà un vantaggio, rispetto ad un autore emergente che chiede tanto per un NFT ed in poco tempo, preferisco dire di no perché vorrei dare un contributo effettivo e non per chiedere soldi al primo che me li offre.
Inoltre come richieste di utenti, siamo ad oltre 2000 utenti con centinaia di opere e per il momento la gallery premium sono già pieni e prenotati per il prossimo mese, con richieste in attesa che andranno in coda a quelle attuale.

 

Si può pagare anche in crypto?

Si può pagare solo in crypto anche perché è il pagamento che mi chiedono gli autori stessi e quindi lascio piena libertà all’utente ed io posso ricevere qualsiasi crypto e token senza problemi, anche perché i proventi vengono investiti nella piattaforma e soprattutto lato marketing, come influencer, social.
Nella tua realtà sociale, come viene vista la tua attività e l’uso delle crypto, ci sono realtà in cui utilizzare le crypto?
Lavorando in un ambito digitale ed essendo nel settore da diversi anni, con i miei colleghi ed amici siamo sempre dentro e sviluppando anche con loro una piattaforma marketplace sulla Binance Smart Chain e successivamente anche su Cardano, realizzando una piattaforma del tutto simile ad OpenSea, ma portarla su altre blockchain e sta prendendo forma ogni giorno, e forse sarà lanciato anche un token della stessa.

 

Leggi:  Investire o gratta e vinci?

Come operate a livello aziendale, siete in Italia o all’estero?

Noi siamo partiti con le nostre professioni singole e le nostre partite iva e quindi siamo italiani e bisogna solo capire come sarà un’evoluzione e dovremo aprire una srl così da dedicare più tempo e risorse anche in maniera più strutturata.
Inoltre il nostro team è molto ferrato anche sulla sicurezza ed il sistema dei voti è anche difficile a bucare e per il momento regge e funziona tutto e nel nostro team ci sono persone e sviluppatori che hanno una conoscenza profonda della blockchain, ed in futuro ci servirà qualcuno dedicato ai social network e seguire le varie pagine social, ma anche seguire altri social che stanno emergendo.

 

Ci saranno future integrazioni sulla piattaforma NFT Hunter?

Sicuramente ci saranno aggiornamenti ed anche lato integrazione pagamenti tradizionali ed anche il login tramite social network in quanto la registrazione diventa molto più veloce.
Ed infine consiglio a tutti gli artisti di buttarsi anche perché lato costi non ci sono barriere, soprattutto visto l’utilizzo di blockchain economiche, e se non si butta l’artista, non saprà mai se le sue opere saranno interessanti oppure no anche ad altre persone.

 

Questo è il video completo dell’intervista a Lorenzo, fondatore di NFT Hunter:

 

Qui tutti i collegamenti della piattaforma NFT Hunter:

NFT Hunter
Twitter

Alfredo è un Senior Android developer e blockchian specialist, nonchè autore dei più importanti libri a tema crypto e blockchain, come Mastering EOS, Mastering DeFi e Mastering NFT