Home » Intervista ad AtypicalCats – Gli NFT dalle 9 vite

Intervista ad AtypicalCats – Gli NFT dalle 9 vite

Continua la collaborazione con NFT Italia Network, turboNews e Hoken Tech, dopo l’intervista ad Ondasismica, oggi abbiamo intervistato l’artista dietro gli AtypicalCats ed altre opere NFT, ed esploreremo insieme il suo percorso da artista e di esploratore di mondi tecnologici con la blockchain.

Pronti ad entrare in un mondo segnato da gattini collosi e disegni a tema horror?

turboNews Crypto

 

Al via le presentazioni, in rete sei conosciuto come “AtypicalCats” ma tu sei in realtà?

Ciao a tutti sono Luca, in arte AtypicalCats, vengo da Roma e sono un artista NFT.

 

Dietro gli NFT c’è una tecnologia ed un ecosistema, le crypto e la blockchain, quale è stato il tuo primo approccio a questo mondo?

Il mio passato con le crypto è nel trading crypto e guardando solo quel mondo, non avevo mai approfondito nel merito l’utilizzo della tecnologia, anche se a me piace il disegno e l’arte avendo fatto anche loghi per diversi clienti, ma grazie agli NFT mi ha portato ad avvicinarmi all’arte digitale e sfruttare le potenzialità della blockchain.

 

Ci puoi raccontare quale blockchain hai scelto per iniziare?

La mia prima scelta è stata la Binance Smart Chain (BSC) per il semplice fatto di avere già un conto sull’exchange Binance e quindi è stato semplice fare il tutto, anche se ho provato diverse blockchain come Polygon, Ethereum, e adesso voglio esplorare Cardano ed EOS.
Grazie al mio background, sono riuscito a muovermi tra le varie blockchain, nonostante io sia in questo settore sono da circa due anni e mezzo, ma studiando e leggendo varie documentazione, anche perché anche io all’inizio ero scettico sul settore.

 

Con le opere NFT gli artisti accettano in automatico di essere pagati in crypto, ma nel tuo caso rimani in crypto oppure converti in fiat e se si perché?

Questa è la domanda che va a toccare il trader che è in me, e da tecnico ti dico che se la crypto ha un cambio favorevole (ossia la crypto in questione ha un valore elevato) allora circa la metà la liquido, ma comunque ho una visione da holder e quindi tendo a conservare tutte le crypto che recupero dalla vendita degli NFT, anche perché non sono volumi importanti per il momento.
Per le vendite sostanziose, oltre i €1000, allora una parte la reinvesto in crypto e cerco di diversificare in diverse crypto, in quanto sono sempre soddisfazioni mentre le fiat (gli euro) le lascio in banca, frutto del mio lavoro standard.

 

Leggi:  Investire o gratta e vinci?

NFT bolla sì o bolla no, quale è la tua visione in merito?

Bolla Ni, perché adesso è una bolla ma in senso che è esplosa adesso, nello stesso in cui un nuovo token viene listato su un exchange importante, ha una valutazione maggiore del reale valore, e comunque nel tempo il tutto verrà lateralizzato ma avrà un potenziale e non sarà una bolla passeggera, e permette di avere delle opportunità anche oltre all’arte, come musica, testi e così via.

 

Parliamo di costi, quale criterio utilizzi per dare un prezzo alle tue opere, ti confronti con qualche esperto per avere consigli?

All’inizio cercavo di capire dove creare le opere ed il relativo floor price, perché non posso entrare in un mercato dove il prezzo medio è di 10 ed io sparo a 1000, logicamente non le avrebbe comprate nessuno, ma con il tempo ho preferito determinare il prezzo delle mie opere in base al tempo dedicato a creare l’opera ed anche il mercato di riferimento.
Per esempio i miei AtypicalCats, vanno da pochi dollari in quanto sono diversi ed in più serie, mentre altre opere hanno dei prezzi maggiori e chi lo vuole si compra l’NFT al relativo prezzo superiore.

 

Leggi:  Cosa sono le Altcoin?

Riguardo la sicurezza come gestisce le tue crypto, utilizzi accorgimenti particolari per proteggere gli asset oppure ti affidi alla custodia degli exchange?

In origine non prestavo attenzione alla sicurezza, quindi semplice creazione dell’account su Binance, e con il tempo ho creato vari hardware wallet, dei veri e propri tesori, e tendo a conservare in maniera fisica le chiavi di accesso, visto che il digitale non è molto sicuro.
Ed inoltre tendo a svuotare il saldo dagli exchange centralizzati, ed utilizzo quelli più grossi ed affidabili come Binance e Crypto.com, e li ricarico solo per attività di trading di volta in volta.

 

Nella tua realtà sociale, come viene vista la tua attività e l’uso delle crypto, ci sono realtà in cui utilizzare le crypto?

C’è molta poca conoscenza di questo mondo, anche se io già utilizzo la carta crypto per fare pagamenti, però parlando con chi ho vicino, la maggior parte cascano dal pero ed è difficile farsi capire anche dagli altri, ma nel tempo c’è speranza.
Una delle obiezioni, specialmente sugli NFT in quanto già sulle crypto ci sono diversi luoghi comuni, in quanto non si capacitano del perché una persona dovrebbe acquistare un’opera virtuale piuttosto che una fisica, anche se dopo due anni, ripetere le stesse cose, sfianca convincere gli altri, poi se uno si informa allora c’è un confronto.

 

Parlaci delle tue opere

Sono un fan accanito di Warhammer 40K e sono cresciuto con quel tipo di influenza e tendo a disegnare basandomi su quei personaggi, e poi con il tempo ho sperimentato con diversi stili, ed ho constatato che una vasta moltitudine di utenti che hanno riscosso un buon successo sia gli AtypicalCats che la serie relativa ai teschi.
Non ho uno stile predefinito e mi piace sperimentare e fare quello che mi piace, tra l’altro volevo anche fare qualcosa di inverso ossia trasferire l’arte digitale degli NFT e quindi realizzare portachiavi, magliette e così via, anche se per il momento è un’idea e forse la svilupperò.

 

Leggi:  Intervista ad Ondasismica - Artista NFT emergente

Copyright, privacy e tasse, come gestisci le varie problematiche legate a questo settore e che approccio utilizzi per inquadrare la tua attività?

Di solito mi affido alla piattaforma dove realizzo le mie opere e sfrutto le segnalazioni della stessa ed inoltre ho tutte le carte in regola e non mi è mai capitato un caso di infrazione di Copyright.
Per quanto riguarda la privacy gestisco il tutto in maniera tranquilla, e so che la blockchain è pseudo anonima, e cerco di stare attento alle informazioni che pubblico sulle varie piattaforme.
Il mio approccio riguardo le tasse, al di là dei vari pareri, io voglio stare tranquillo e comunque il mio 730 è trasparente e quindi vanno insieme anche perché comunque non parliamo di cifre irrisorie, anche se il CAF ha fatto qualche domanda strane ma alla fine è andato bene.

 

Progetti futuri?

Io sono in contatto con diversi artisti italiani e stiamo cercando di creare un format diverso dal solito, stiamo lavorando a questo progetto, ma per il momento non posso rivelare nulla; mentre per il fisico devo valutare e per il momento dobbiamo attendere in quanto è difficile coordinare i vari artisti.

 

Qui invece la video intervista fatta da Alfredo de Candia:

 

L’Artista AtypicalCats è raggiungibile ai seguenti indirizzi:
Twitter
Airnfts
Liquidifty

Alfredo è un Senior Android developer e blockchian specialist, nonchè autore dei più importanti libri a tema crypto e blockchain, come Mastering EOS, Mastering DeFi e Mastering NFT