Home » Intervista a Juan Tardivo – La sua visione degli NFT

Intervista a Juan Tardivo – La sua visione degli NFT

5

Continua la collaborazione con NFT Italia Network, turboNews e Hoken Tech ed oggi abbiamo intervistato l’artista internazionale Juan Tardivo, conosceremo le sue opere, ed esploreremo insieme il suo percorso da artista e la sua visione in merito agli NFT ed in questo settore.

Pronti a rispolverare le scarpe di Tango e ad indossare il poncho?

turboNews Crypto

 

Al via le presentazioni, chi è Juan Tardivo?

Sono un artista nato in Argentina, ed ho iniziato il mio percorso artistico lì, studiando belle arti proprio nella mia città, Rio Cuarto, e poi nel corso del tempo ho studiato tante cose come giornalismo, radio, ed altre sempre collegato all’arte, anche se io mi definisco non artista ma pittore, anche se faccio qualche scultura in diversi materiali.
Poi mi sono trasferito in Italia e a Bologna in particolare, dove ho studiato altri tipi di stili, e adesso sono in Germania, a Monaco di Baviera, sono un artista nomade e questo mi permette di vedere cose nuove ed interessanti.

 

Artista ma anche editore, ci puoi raccontare l’esperienza della tua casa editrice?

In Argentina ho lavorato per 4 anni in questa casa editrice, Dinamo Poetico, che ho co-fondato e producevamo libri ed ognuno aveva il suo compito ed io mi occupavo di realizzare la copertina, in quanto la maggior parte del processo era tutto manuale, come la copertina ed il libro cucito a mano, e questo permetteva di far conoscere sia gli artisti, poeti ed altri ed il nostro lavoro, pubblicando anche alcuni libri di poesia.

 

Leggi:  Cyber Operator, i primi NFT basati sulla Cybersecurity

NFT, crypto, blockchain, termini conosciuti o sconosciuti per te?

Sono termini conosciuti come idea, ma nel profondo non so quanto riesco a capirli anche se sono cosa sono le crypto e gli NFT, ma tutta la parte economica e quello che c’è dietro conosco, anche se l’anno scorso, un mio amico, mi ha proposto di realizzare questi NFT, anche se non vedevo qualcosa a cui approcciarmi, per via della mia natura tradizionale delle opere, la vedevo qualcosa di troppo distante dalle mie opere.

 

Parlaci delle tue opere?

Non è facile parlare delle mie opere, in quanto le mi opere si distinguono per il tipo delle stesse a cui affianco alcune opere di stile classiche con corpi voluminosi e sfondi scuri, e poi ho altre opere più espressive e con più colori, e questo è dovuto al fatto che le opere classiche richiedono molta concentrazione ed ho bisogno poi di sfogarmi ed è per questo che dipingo con vivacità.

 

Leggi:  Croke NFT, il viaggio verso la disintossicazione

Mai pensato di accettare crypto come metodo di pagamento per le tue opere?

Sì, e per quel discorso economico e di sistema di pagamento, è davvero interessante e al di là della volatilità, le stesse sono molto in sintonia con il tempo in cui viviamo, dettati dai cambiamenti, anche se poi non saprei come spenderli, ed in più consideriamo che già in alcuni paesi accettano crypto, ed anche alcuni miei amici utilizzano proprio le crypto per fare acquisti.
Inoltre io ho avuto un’esperienza bruttissima con le banche perché di recente ho dovuto spostare il mio conto dall’Italia in Germania, ho passato l’inferno, e nonostante parliamo dell’Unione Europea, e qui le crypto e la blockchain mettono il risalto questo aspetto di essere noi stessi la nostra banca.

 

Parliamo di prezzi, quale criterio utilizzi per dare un prezzo alle tue opere, ti confronti con qualche esperto per avere consigli?

Un paio di anni fa, prima della pandemia, ho parlato con diversi galleristi per far valutare le mie opere e qui c’è una formula matematica (ndr Coefficiente dell’Artista) e continuo ad usare quello per valutare le mie opere e con quello mi trovo bene anche se in futuro vorrei aggiungere altro.

 

Leggi:  Arriva la collezione ufficiale NFT di Juan Tardivo

Hai avuto richieste dai tuoi utenti per creare opere in NFT o digitalizzare le tue opere?

Per il momento non ancora, in quanto mi manca un pubblico giovane e che conosca questi NFT anche se mi piacerebbe avere un pubblico più giovane ed aperto ad opere digitale.

 

Progetti futuri?

Ho alcuni quadri che dovrò finire, cercherò un laboratorio più grande ed in futuro ho intenzione di fare una mostra a Monaco per questa estate, mostra intitolata “Il Paesaggio Germanico”.

 

Qui l’intera intervista realizzata da Alfredo de Candia:

 

Concludiamo con la pagina degli NFT dell’artista:

Sito Web
Instagram

Alfredo è un Senior Android developer e blockchian specialist, nonchè autore dei più importanti libri a tema crypto e blockchain, come Mastering EOS, Mastering DeFi e Mastering NFT