Home » Coronavirus Italia: rallentano i contagi, ma è ancora emergenza

Coronavirus Italia: rallentano i contagi, ma è ancora emergenza

Coronavirus Italia: rallenta il numero dei contagi, ma è ancora emergenza

La situazione Coronavirus in Italia continua ad essere un problema, anche se negli ultimi giorni il numero dei contagi è diminuito, frutto anche dei severi divieti emanati dal Governo. Su 237.225 tamponi effettuati, sono 34.767 i positivi (circa il 14%). Purtroppo non mancano i decessi, se ne contano circa 690. Le terapie intensive continuano ad essere in difficoltà e i medici in affanno, seppur si stia lavorando senza sosta a soluzioni temporanee per garantire eventuali spostamenti durante il periodo natalizio. I casi di Covid-19 nel mondo toccano i 58 milioni, numeri impressionanti. Si prevede la possibilità di curarsi con il vaccino già da Gennaio 2021, nella speranza che tutto vada per il meglio.

Coronavirus Italia: ci sono tre regioni in piena emergenza

La curva dei positivi, nelle ultime 24 ore, è scesa ma la situazione in Italia è comunque in emergenza. Ci sono infatti tre regioni che continuano a lottare contro il virus, con numeri di contagi sempre molto elevati nell’ultimo giorno. Si tratta di Lombardia – 8.853 positivi – Veneto – con 3.567 contagiati – e Campania, che supera di poco i 3.500, con alcune città più colpite di altre.

Leggi:  Nuovo dpcm: le misure anti Covid per il periodo natalizio

A superare i 2.000 contagi di Covid-19 sono invece Emilia Romagna, Lazio e Piemonte. La situazione nelle altre regioni è meno grave a livello numerico, ma comunque in continuo mutamento, con gli Ospedali sempre al lavoro per cercare di smaltire i tanti arrivi in terapia intensiva.

Coronavirus

 

Coronavirus: molti bonus nel mese di Dicembre

Per cercare di andare incontro alle famiglie italiane con un ISEE basso, e ai privati e pensionati, si stanno progettando nuovi bonus. Oltre a quello vacanze – di cui si è già parlato, pari ad un massimo di 500 euro – dovrebbero essere aggiunti bonus INPS per le famiglie con un reddito inferiore a 40.000 euro annui.

Leggi:  Bank of America mette in guardia dall'enorme bolla Bitcoin

Si pensa anche ai pensionati, i quali – non tutti, poiché ci saranno delle categorie da rispettare – potranno ricevere un importo di 154,94 euro, sempre facendo riferimento al reddito.

In arrivo anche un bonus asilo, che verrà messo a disposizione per le famiglie che hanno almeno un bambino di età inferiore a 3 anni iscritto all’asilo nido. L’ISEE del nucleo dovrà essere necessariamente inferiore a 40.000 euro all’anno, in modo da agevolare le famiglie con più difficoltà economiche, soprattutto in questo periodo. Il bonus prevede un aiuto di 422 euro. Per richiedere questo supporto, sarà opportuno fare domanda entro il 20 Dicembre 2020.

Leggi:  Aumento luce e gas da ottobre ecco cosa devi sapere

Si trattano anche bonus di cashback e cashless, utili per chi usufruisce delle carte di credito e dei pagamenti contactless, anche qui ci saranno diversi requisiti da rispettare per fare domanda.

 

 

 

Laureato in Scienze Umanistiche con indirizzo in Lettere Moderne, grande appassionato di scrittura, in particolare di poesia.